Monte Amiata
Monte Amiata

Alla scoperta di Roccalbegna in provincia di Grosseto

Roccalbegna, un borgo, due fortezze

Roccalbegna si trova in area collinare alle propaggini meridionali del Monte Labbro, alla confluenza tra i fiumi Albegna e Marlancione. Il borgo sorge in una molto posizione peculiare su un pianoro racchiuso tra due ripide rupi rocciose ad una quota di 522 metri sul livello del mare. Sulla sommità di queste conformazioni rocciose sono sorte in epoca medievali due fortificazioni che dominano il paese e soprattutto il territorio circostante.

Roccalbegna fu fondata nel corso del medioevo a seguito della costruzione della prima delle due fortezze, la Rocca Aldobrandesca, che sorge sul cosiddetto Sasso: un impressionante sperone di roccia di forma simil-piramidale che si erge al di sopra dell’abitato. L’altra fortezza, collegata alla prima da una cinta costruita dai senesi, è il Cassero Senese che sorge dalla parte opposta dell’abitato rispetto alla Rocca.

In origine Roccalbegna fu un possedimento degli Aldobrandeschi poi, verso la fine del Duecento, il borgo passò sotto Siena fino a quando Firenze non estese fin qui il suo dominio (XVI secolo).

Negli anni l’alto e spettacolare Sasso ha destato più di una preoccupazione nella popolazione a causa di qualche crollo ed infatti da queste parti si usa dire: “se il sasso scrocca, addio alla Rocca“.

Roccalbegna cosa vedere

Il borgo di Roccalbegna presenta numerosi punti di interesse. L’elemento che colpisce immediatamente è il già citato Sasso. Chiamata anche “la Pietra”, questa formazione rocciosa è l’elemento che più di ogni altro contraddistingue il panorama. Sulla sommità, l’antica Rocca Aldobrandesca, che in passato doveva avere soprattutto funzioni di avvistamento, rappresenta un ottimo punto di vista panoramico su tutta la valle dell’Albegna.

Roccalbegna cosa vedere: il Sasso
Il Sasso (Photo by Zyance / CC BY)

Oltre ai resti della Rocca, il paese conserva alcune parti delle altre strutture difensive. Le mura difensive (XIII-XIV secolo) sono parzialmente conservate e con esse anche una delle porte di accesso, la porta di Maremma, e due delle torri difensive. Del Cassero resta un piccolo edificio che oggi sorge all’interno di un bel giardino pubblico da cui è possibile affacciarsi sul territorio circostante.

Roccalbegna cosa vedere: Il Cassero Senese a Roccalbegna
Il Cassero Senese a Roccalbegna (Photo by Sailko/ CC BY)

Nel cuore del centro abitato i monumenti di maggior interesse sono la chiesa dei Santi Pietro e Paolo e l’Oratorio del Santissimo Crocifisso. La chiesa dei Santi Pietro e Paolo risale alla fine del XIII secolo; costruita originariamente in forme romaniche, presenta in facciata un bel portale gotico ed un ampio rosone. All’interno sono conserve tre tavole, Madonna col Bambino, San Pietro e San Paolo, che provengono da un polittico di Ambrogio Lorenzetti (1340 circa). L’Oratorio del Santissimo Crocifisso (1388) ospita il Museo di Roccalbegna, un museo d’arte che tra le varie opere annovera un crocifisso dipinto attribuito a Luca di Tommè ed alcuni dipinti di Francesco Nasini.

Indirizzo: via del Crocifisso
Orari: 8.00-12.00 e 16.00-19.00. Per sicurezza vi consigliamo di chiamare prima della visita (tel: 0564-98912)
Biglietto: gratuito

Roccalbegna cosa vedere: Chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Roccalbegna
Chiesa dei Santi Pietro e Paolo (Photo by Sailko/ CC BY)

Roccalbegna cosa vedere nei dintorni

A Santa Caterina (3Km), frazione di Roccalbegna, ha sede il Museo della Focarazza, un museo etnografico incentrato sulle tradizioni, il lavoro e la cultura di questo territorio con particolare riferimento a tutto ciò che concerne l’utilizzo del fuoco.

Indirizzo: via Roma 15, Santa Caterina
Orari: aperto su prenotazione (tel: 347-1915174 e 0564-965220)
Biglietto: gratuito

Sempre nel territorio comunale di Roccalbegna meritano una visita anche il Castello di Triana e la frazione di Cana. Uscendo invece dal territorio comunale si possono raggiungere velocemente vari centri del Monte Amiata come Santa Fiora, Arcidosso, Abbadia San Salvatore e Piancastagnaio .

Roccalbegna - Castello di Triana
Castello di Triana (Photo by Petitverdot)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi Privacy Policy