Maremma
Maremma

Paganico, un borgo medievale della Maremma

Paganico, un “borgo franco” fondato da Siena

Paganico è un piccolo borgo della Maremma che sorge nei pressi del fiume Ombrone a circa 25 chilometri di distanza da Grosseto.

Il paese nacque come “borgo franco” (ovvero libero da dazi) nel 1262 quando i senesi decisero di creare un avamposto fortificato a presidio del confine meridionale della Repubblica di Siena. Nel 1278 infatti il borgo fu dotato di una cinta muraria e nel 1303 divenne la sede di un importante Vicariato.

Nell 1334 furono avviati dei lavori per completare e ripristinare le strutture difensive di Paganico. Questo intervento si rese necessario a seguito dei danni subiti nel 1328 quando il borgo fu occupato da Castruccio Castracani.

Il Cassero senese e la porta senese sullo sfondo del corso principale di Paganico
Il Cassero senese e la porta senese sullo sfondo del corso principale di Paganico (Photo by LigaDue / CC BY 3.0)

Cosa vedere a Paganico

Paganico conserva ancora oggi buona parte delle mura e delle altre fortificazioni di cui fu dotata nel corso del Trecento. Le mura, che si sono mantenute soprattutto nei lati nord-ovest e sud-ovest, permettono di identificare facilmente l’originario impianto rettangolare che contraddistingue questo borgo. Sulla cortina muraria si innestano ancora alcune torri e tre porte: la porta Gorella ad ovest, la porta Grossetana a sud e la porta Senese verso nord. Quest’ultima è la più interessante delle tre porte superstiti dato che fa parte del Cassero Senese. Il cassero è la maggiore tra le fortificazioni di Paganico ed è dotato di un’alta torre difensiva che si erge alla destra della porta senese.

Paganico Cassero Senese
Il Cassero Senese (Photo by LigaDue / CC BY 3.0)

Percorrendo la strada principale, che va dalla porta senese a quella grossetana, si raggiunge una piacevole piazza su cui si affaccia la chiesa di San Michele Arcangelo. Costruita in stile gotico tra XIII e XIV secolo, la chiesa conserva al suo interno varie opere pittoriche come gli affreschi del coro attribuiti a Biagio di Goro Ghezzi, un San Cristoforo (XV secolo) sulla parete destra e la Madonna col Bambino e Santi di Andrea di Niccolò.

Chiesa di San Michele Arcangelo a Paganico - Andrea di Niccolò, Madonna col Bambino e Santi
Chiesa di San Michele Arcangelo a Paganico – Andrea di Niccolò, Madonna col Bambino e Santi

Lungo il corso principale si notano alcuni palazzi in mattoni, uno di questi è il trecentesco Palazzo Pretorio, l’antica sede della magistratura della Repubblica senese.

Come arrivare a Paganico

In auto: Paganico è raggiungibile con la Strada Statale SS223 che collega Siena e Grosseto.

In autobus: da Grosseto, linea 51G o 26R (Tiemme Grosseto); da Siena linea 51G (Tiemme Grosseto); da Firenze linea 50G (Tiemme Grosseto)


Booking.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy