Chianti
Chianti

Cosa vedere a Greve in Chianti e nei dintorni

Greve in Chianti, un mercato alle porte del Chianti Classico

Generalmente considerata come la porta di ingresso del Chianti, Greve in Chianti si trova nella zona più a nord del cosiddetto “Chianti Classico”. Il borgo sorge in un’area pianeggiante circondato da dolci colline ed innumerevoli vigneti ad una trentina di chilometri da Firenze.

Greve in Chianti in origine era un piccolo villaggio alle dipendenze del vicino Castello di Montefioralle. Col tempo però il borgo, che si trova all’incrocio tra alcuni assi viari, come la via Chiantigiana e le strade per il Valdarno e la Val di Pesa si è affermato come il più importante mercato di tutta l’area. Non è quindi un caso che il borgo sia fortemente caratterizzato dalla sua grande piazza centrale, oggi piazza Matteotti, dove ancora, ogni sabato, si svolge il mercato settimanale di Greve in Chianti. Oltre al mercato settimanale, in piazza vengono organizzati eventi di vario tipo più o meno durante tutti i periodi dell’anno.

La visita a Greve in Chianti cosa vedere:

  • Piazza Matteotti
  • Chiesa di Santa Croce
  • Museo d’Arte Sacra

Come dicevamo, il cuore del borgo è rappresentato da piazza Matteotti. Si tratta di una grande piazza di forma triangolare quasi completamente contornata da portici dove possiamo trovare numerosi negozi storici e botteghe artigianali nonché bar, enoteche e ristoranti. Al centro della piazza, fa bella mostra di se la statua del grande esploratore Giovanni da Verrazzano, nativo proprio di questa zona, famoso per aver esplorato nel 1524 le coste del Nord America raggiungendo per primo, tra gli esploratori europei, la zona in cui oggi sorge New York. Lungo il lato corto della piazza, troviamo il palazzo del Comune in stile neo-rinascimentale mentre dall’altra parte, al vertice del triangolo, si può ammirare la Chiesa di Santa Croce.

Statua di Giovanni da Verrazzano a Greve in Chianti
Statua di Giovanni da Verrazzano (Photo by Dave & Margie Hill / CC BY)

Chiesa di Santa Croce

La Chiesa di Santa Croce si presenta con una piacevole facciata neoclassica dove, nella parte più bassa si apre un porticato, mentre in alto troviamo le statue di San Francesco e San Giovanni Battista, che son posizionate all’interno di due nicchie al di sotto del timpano.

All’interno lo stile è quello del rinascimento fiorentino; tra le opere conservate una doverosa menzione va alla Madonna col Bambino attribuita al Maestro di Greve, al trittico raffigurante Madonna e santi di Bicci di Lorenzo, all’Annunciazione di scuola fiorentina del XIV secolo ed al Ciborio in terracotta invetriata attribuito a Santi Buglioni.

Chiesa di Santa Croce a Greve in Chianti
Chiesa di Santa Croce a Greve in Chianti (Photo by charley1965 / CC BY)

Museo d’Arte Sacra di San Francesco

Una breve passeggiata ci porta da piazza Matteotti fino all’ex oratorio di San Francesco, situato nell’omonima via. Costruito agli inizi del XVI secolo, l’oratorio fin dal 2002 ospita il Museo d’Arte Sacra di San Francesco. All’interno troviamo esposte opere di vario genere (pitture, arredi liturgici, oreficerie etc.) che vanno dal XIV fino al XIX secolo. Oltre alle sale dedicate all’arte sacra, c’è anche una sezione archeologica che raccoglie reperti archeologici rinvenuti nel territorio di Greve in Chianti.

Indirizzo: via San Francesco 4

Orari:
Aprile – Ottobre: martedì-giovedì-venerdì 16-19; sabato-domenica 10-13 e 16-19
Novembre – Marzo: domenica 10-13 e 15-18.

Sito web del Sistema museale del Chianti e del Valdarno fiorentino; sito web del comune.

Greve in Chianti cosa vedere: Museo d'Arte Sacra di San Francesco
Museo d’Arte Sacra di San Francesco (Photo by Sailko / CC BY)

A Greve in Chianti ci sarebbe anche un Museo del Vino che però al momento risulta chiuso per lavori di rinnovamento, vi lascio il sito web se cercate ulteriori informazioni.

Cosa vedere nei dintorni di Greve in Chianti

  • Pieve di San Cresci
  • Montefioralle
  • Castello di Verrazzano
Montefioralle
Montefioralle (Photo by Elisa Rolle / CC BY)

Nelle immediate vicinanze di Greve in Chianti, nel raggio di 4 chilometri, segnaliamo la Pieve di San Cresci, il borgo di Montefiorelle ed il Castello di Verrazzano dove si possono fare delle degustazioni di vino.
Se passate da queste parti, una visita al borgo di Montefioralle è quasi d’obbligo. Si tratta di un borgo fortificato davvero notevole che si è sviluppato intorno ad un antico castello. Qui merita una visita la chiesa di Santo Stefano che conserva alcune opere interessanti di epoca medievale e non solo. Se a Greve in Chianti troviamo la statua di Giovanni da Verrazzano, a Montefioralle è segnalata una casa che pare sia stata di proprietà di un altro grandissimo esploratore: Amerigo Vespucci. Situata nelle immediate vicinanze di Montefioralle (1,5Km), la pieve di San Cresci è un bella chiesa, costruita a partire dagli inizi del XII secolo in stile romanico, che  successivamente è stata rimodellata con elementi in stile gotico e barocco.

Greve in Chianti cosa vedere: Pieve di San Cresci
Pieve di San Cresci (Photo by Vignaccia76 / CC BY)

Nel tour del Chianti, le altre tappe da non perdere sono quelle a Castellina, Radda, Gaiole e Castelnuovo Berardenga.

Come arrivare a Greve in Chianti

In auto: sia da Firenze che da Siena si può raggiungere Greve in Chianti percorrendo la Strada Chiantigiana (SP222)

In bus: dalla stazione di Santa Maria Novella a Firenze, si deve prendere la linea 365 della Sita.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi Privacy Policy