Val d'Elsa
Val d'Elsa

Gambassi Terme, cosa vedere e cosa fare

Gambassi, il centro termale della Val d’Elsa

Gambassi Terme è un comune della Val d’Elsa che fa parte della provincia di Firenze da cui dista 50 chilometri. Il centro sorge in gradevole posizione collinare lungo il percorso storico della Via Francigena, tanto che la vicina Pieve di Santa Maria Assunta è citata da Sigerico, arcivescovo di Canterbury, nel suo resoconto di viaggio del 990-994.

La posizione lungo una così importante arteria di comunicazione, ha reso piuttosto importante Gambassi ed infatti qui vi era un castello a lungo controllato dai Vescovi di Volterra e successivamente entrato nell’orbita di San Gimignano prima di entrare a far parte dei territori fiorentini nel 1293. A partire dal XIII secolo Gambassi fu un importante centro per la lavorazione del vetro come documentato dalla Mostra permanente sul vetro preindustriale.

Nel 1774 Gambassi fu accorpata a Montaione e riuscì a riconquistare la sua indipendenza solo nel 1917 dopo lunghi anni di dispute. Il nome “Gambassi Terme” è invece piuttosto recente dato che risale al 1977 anno in cui fu creato lo stabilimento che sfrutta la sorgente termale di Pillo.

Le terme di Gambassi

Le Terme della Via Francigena di Gambassi sfruttano l’Acqua Salsa di Pillo, che è nota da secoli per le sue proprietà benefiche. In particolare le caratteristiche organolettiche e chimiche di quest’acqua la rendono particolarmente valida per trattare le patologie che interessano l’apparato respiratorio e gastrointestinale. Trattandosi di un’acqua con una temperatura di appena una temperatura di 15° C, viene classificata come “acqua termale fredda”.

Cosa vedere a Gambassi Terme

Oltre alla classica passeggiata nel centro storico, sempre in grado di regalare qualche piacevole sorpresa, vi consiglio di visitare il Parco Comunale che un tempo era il giardino di pertinenza di Villa Sinnai e la Mostra permanente sul vetro preindustriale che raccoglie il risultato degli studi e delle ricerche archeologiche sull’arte dei vetrai italiani e locali.

Il monumento che però più di ogni altro attira l’attenzione, è senz’altro la Pieve di Chianni.

Pieve di Santa Maria Assunta

La Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni è un gioiellino di arte romanica. La facciata è caratterizzata da un bel portale costituito da tre archi, di cui solo quello centrale aperto, sovrastato da due gallerie cieche composte da archi sorretti da colonne a tutto tondo. L’interno, a tre navate, è scandito da una doppia fila di colonne. Da notare come ogni colonna abbia un capitello diverso da quello delle altre dato che ognuno è decorato con un motivo specifico.

Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni
Pieve di Santa Maria Assunta (Photo by Vignaccia76 / CC BY)

Gambassi Terme e la Via Francigena

Come dicevamo, Gambassi si trova sull’antico tracciato della Via Francigena ed è una tappa a metà tra Castelfiorentino e San Gimignano. Negli anni la Via Francigena ha attirato l’attenzione di un numero sempre più crescente di persone che si approcciano a questo antico percorso per godere della natura circostante e delle bellezze disseminate lungo il suo tracciato. La tappa da Gambassi a San Gimignano è molto bella e anche piuttosto agevole dato che ha una lunghezza di circa 13 chilometri e non presenta dislivelli eccessivi pertanto mi sentirei di consigliarla un po’ a tutti.

Cosa vedere nei dintorni di Gambassi Terme

Gambassi Terme si trova nel bel mezzo della Val d’Elsa, un’area molto bella della Toscana, ricchissima di posti interessanti da visitare. Tra i borghi più notevoli nelle vicinanze di Gambassi Terme ci sono Certaldo, Castelfiorentino, Colle di Val d’Elsa, Monteriggioni e, ovviamente, San Gimignano.

Come arrivare a Gambassi Terme

In auto: da Firenze probabilmente conviene prendere la Firenze-Pisa-Livorno fino all’uscita di Empoli per poi proseguire sulla strada regionale 429 fino a Castelfiorentino e poi sulla strada provinciale 4. In alternativa potete prendere la Firenze-Siena fino a Poggibonsi e poi proseguire in direzione di Certaldo e Gambassi. Altra opzione, Fi-Pi-Li fino a Ginestra Fiorentina e poi strada provinciale 4 Volterrana.

Mezzi pubblici: Gambassi non è dotato di una sua stazione ferroviaria. Quelle più vicine sono a Castelfiorentino e Certaldo. Da lì potrete raggiungere il borgo con un bus della autolinee SITA.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy