Tuscany Planet
Tuscany Planet

Cosa fare a Cutigliano sulla montagna pistoiese

Cutigliano, un borgo tra arte, natura e sport

Cutigliano è uno di quei borghi che riesce a coniugare perfettamente arte, natura e sport. Situato sull’Appennino pistoiese, il paese è diventato negli anni una meta turistica ideale sia per un soggiorno estivo che per una vacanza sulla neve.

Fondato durante l’alto medioevo, Cutigliano si è sviluppato soprattutto a partire dal XIV secolo ed in particolare dopo le guerre contro Castruccio di Antelminelli, Capitano Generale di Guerra dei Lucchesi e contro i ribelli della Valdinievole. Quest’ultimi furono sconfitti definitivamente nel 1330 da Angiolo Panciatichi, colui che probabilmente è stato il primo Capitano di Montagna, una magistratura nata per controllare la zona e sedare le rivolte.

Cutigliano cosa vedere: Palazzo dei Capitani di Montagna
Palazzo dei Capitani di Montagna (Photo by Carlo PelagalliCC BY)

Cutigliano cosa vedere: i principali monumenti del borgo

Perfetto per una passeggiata rilassante, Cutigliano conserva alcuni pregevoli edifici storici, vediamo insieme quali sono:

  • Chiesa di San Bartolomeo
  • Palazzo dei Capitani di Montagna
  • Loggia dei Capitani
  • Chiesa della Madonna di Piazza

Chiesa di San Bartolomeo

Subito fuori dal centro di Cutigliano, un viale di abeti ci conduce alla chiesa di San Bartolomeo. Si tratta di una chiesa cinquecentesca dall’aspetto molto semplice che al suo interno conserva alcune opere notevoli tra cui la “Madonna del Carmine” di Onorio Mariani, la “Madonna del Rosario” di Matteo Rosselli, la “Circoncisione” di Giovanni da Sangiovanni, la “Nascita della Vergine” di Nicodemo Ferrucci ed un “Miracolo di San Bartolomeo” di Sebastiano Vini.

Palazzo dei Capitani di Montagna

Nel centro storico, il monumento principale è senz’altro il Palazzo dei Capitani di Montagna. Un tempo dimora dei Capitani di Montagna, oggi il palazzo è la sede del comune di Cutigliano (o meglio di Abetone-Cutigliano). Le caratteristiche architettoniche del palazzo lo fanno ricondurre allo stile fiorentino del XV secolo. Sulla facciata si contano decine di stemmi riferibili ai Capitani di Montagna che si sono alternati nel governo dei comuni della zona fino al 1772.

Stemmi sul Palazzo dei Capitani di Montagna a Cutigliano
Stemmi sul Palazzo dei Capitani (Photo by John W. SchulzeCC BY)

Di fronte al palazzo si apre una piccola e graziosa loggia quattrocentesca: la Loggia dei Capitani.

 Cutigliano cosa vedere Loggia dei Capitani
Loggia dei Capitani a Cutigliano (Photo by  Visit TuscanyCC BY)

Chiesa della Madonna di Piazza

Nelle immediate vicinanze del Palazzo dei Capitani di Montagna, troviamo anche la Chiesa della Madonna di Piazza. Costruita nel XV secolo, la chiesa conserva una terracotta raffigurante “Madonna col Bambino e i Santi Antonio Abate e Bernardino da Siena“, attribuita a Benedetto Buglioni (XVI secolo).

Arte, storia e non solo…

Grazie al contesto paesaggistico in cui si trova, Cutigliano è un’ottima meta per gli amanti non solo dello sci ma anche del trekking e della mountain bike. Le stazioni sciistiche della zona si trovano all’Abetone, probabilmente la meta più famosa in Toscana per quanto riguarda gli sport invernali, e alla Doganaccia, collegata a Cutigliano da una funivia. Essendo meno affollata rispetto all’Abetone, la Doganaccia è particolarmente indicata per le famiglie e per chi sta iniziando a sciare.

Se state cercando qualche itinerario per godervi la natura ed i panorami mozzafiato della zona, non avete che l’imbarazzo della scelta; tra gli itinerari citiamo quello del Lago Scaffaiolo, ma ce ne sono davvero tanti altri. Per maggiori informazioni sugli itinerari della zona vi consigliamo di consultare il sito del Comune di Cutigliano e quello di Abetone Trail Park.

Abetone Lago Nero
Lago Nero (Photo by Alessio Serafino TanganelliCC BY)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi Privacy Policy