Casentino
Casentino

Cosa vedere a Raggiolo in Casentino

Raggiolo, un piccolo borgo sulle pendici del Pratomagno

Raggiolo è un piccolo borgo arroccato sulle pendici del Pratomagno, immerso nel verde delle foreste del Casentino. Un tempo comune a sé stante, fin dal 1873 Raggiolo forma un unico comune con il vicino centro di Ortignano. Il territorio comunale di Ortignano Raggiolo si estende dal fondo valle dell’Arno fino al cuore del Pratomagno in un susseguirsi di colline che crescono rapidamente fino a diventare montagne.

La storia di Raggiolo affonda le sue radici nell’Alto Medioevo, il centro fu infatti fondato intorno al VII secolo probabilmente ad opera dei longobardi. Intorno alla metà del X secolo fu concesso in feudo dall’imperatore Ottone I a Goffredo di Ildebrando. A partire dalla metà del XIII secolo il castello di Raggiolo  fu sotto la potente famiglia dei conti Guidi. Tra il 1301 ed il 1322, un importante esponente della famiglia Guidi, Guido Novello Il, si trasferì proprio a Raggiolo assumendo anche il titolo di conte di Raggiolo. Nel 1440 il castello fu distrutto e mai più ricostruito; delle strutture dell’antico castello non rimane praticamente nulla. Di medievale a Raggiolo resta principalmente la facciata della chiesa di San Michele che fu ricavata dall’antico palazzo del conte Guido Novello.

Cosa vedere a Raggiolo
Raggiolo (Photo by Toprural / CC BY)

Cosa vedere a Raggiolo

Inserito tra i borghi più belli d’Italia a partire dal 2005, Raggiolo è una tipico paesino montano casentinese. Chi passa da queste parti generalmente è attirato dalle escursioni all’interno dei boschi circostanti e dalle passeggiate per le stradine del centro storico.

Il borgo è un susseguirsi di case in pietra addossate le une alle altre lungo una serie di strade scoscese ed irregolari; tutto intorno si possono ammirare le maestose foreste del Casentino.
Le principali cose da vedere a Raggiolo sono:

  • Chiesa di San Michele
  • EcoMuseo della Castagna

Chiesa di San Michele

La chiesa di San Michele è senz’altro l’edificio di spicco di questo piccolo paesino. Ricavata dall’antico palazzo dei conti Guidi, conserva in facciata i resti dell’antico portale gotico del palazzo ed uno stemma, molto consumato, riferibile all’Arte della Lana. Nel XVIII secolo, quando fu eretta a pieve, la chiesa fu profondamente ristrutturata. All’interno sono conservate due preziose opere in stucco dipinto del Quattrocento: Madonna col Bambino, attribuita alla bottega di Donatello, e Redentore, attribuita alla bottega di Andrea Ferrucci.

Cosa vedere a Raggiolo: Chiesa di San Michele
Chiesa di San Michele (Photo by LigaDue / CC BY)

EcoMuseo della Castagna

L’EcoMuseo della Castagna mostra le varie fasi della raccolta e della lavorazione della castagna, un prodotto da sempre molto importante nell’alimentazione locale. La castagna è stata così essenziale per la popolazione del posto al punto di diventare un vero e proprio elemento identitario e distintivo del borgo. Oltre al classico percorso espositivo, che si avvale anche di mezzi multimediali, il museo è dotato di un laboratorio didattico e di un’altra testimonianza dell’identità del paese: la Mappa della Comunità di Raggiolo.

Indirizzo: via del Mulino

Orari:
Giugno, Luglio, Settembre, Ottobre: sabato-domenica 16.00-19.00
Agosto: martedì, giovedì, sabato, domenica 16.00-19.00
Altre aperture su richiesta

Sito web

Cosa vedere a Raggiolo: EcoMuseo della Castagna
EcoMuseo della Castagna (Photo by LigaDue / CC BY)

Cosa vedere nei dintorni di Raggiolo

Oltre a Raggiolo, in Casentino ci sono numerosi borghi do storici da visitare. I più interessanti sono Poppi, con il suo meraviglioso castello medievale; Bibbiena, principale centro produttivo dell’area; e Stia, un’antica sede di mercato situata ai piedi dell’appennino tosco-romagnolo.



Booking.com

Potrebbe interessarti anche...

10 cose da vedere in Casentino
Cosa vedere a Stia e nei dintorni
Bibbiena cosa vedere: guida alla visita

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cliccando sull'apposito tasto acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy