Val di Chiana
Val di Chiana

Una passeggiata a Cetona in val di Chiana

Scopriamo il borgo medievale di Cetona

Cetona è un gradevolissimo borgo di piccole dimensioni situato ai piedi dell’omonimo monte nella Val di Chiana senese. Il paese ha origine etrusca ma deve il suo impianto urbanistico alla fase di dominazione senese in epoca medievale (XV secolo) e al successivo periodo mediceo. Il nucleo centrale del borgo è costituito da due cerchi concentrici, riconducibili alle mura difensive, che circondano l’ampio spazio centrale in cui sorge la Rocca.

Cetona cosa vedere: panorama del borgo
Cetona

Documentato fin dal 1200 come possedimento del conte Ildebrandino, Il castello di Cetona passò sotto Siena nel corso del Quattrocento. In questo periodo si assistette ai primi grandi interventi architettonici, infatti il borgo fu dotato di nuove mura, porte e torri cilindriche. In epoca rinascimentale il borgo fu concesso in feudo alla famiglia Vitelli che provvide alla creazione di una grande piazza con la funzione di ingresso monumentale al borgo, l’odierna piazza Garibaldi.

Cetona cosa vedere durante la visita al borgo

La nostra passeggiata nel borgo non può che iniziare quindi da piazza Garibaldi. La piazza è un lungo rettangolo, un po’ sproporzionato rispetto all’abitato, che ogni sabato mattina ospita il mercato settimanale. Entrando dalla Strada Provinciale 21, subito alla vostra sinistra potete trovare la chiesa di San Michele Arcangelo. Fondata nell’XI secolo, la chiesa è stata completamente rifatta in stile barocco. All’interno è conservata una statua in legno di scuola umbra raffigurante la Madonna delle Grazie (XIV secolo). In fondo alla piazza possiamo ammirare una torre circolare chiamata Torre del Rivellino.

Cetona cosa vedere: Chiesa di San Michele Archangelo a Cetona
Chiesa di San Michele Archangelo a Cetona (Photo by LigaDue, CC BY-SA 4.0 )

Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona

Prendiamo la strada che sale a sinistra della torre, via Roma, per raggiungere il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona. Il museo documenta la storia del popolamento e le fasi abitative dell’area intorno al Monte Cetona tra il Paleolitico e l’Età del Bronzo. Oltre al museo è possibile visitare il Parco Archeologico Naturalistico di Belverde che è composto da alcune cavità come la grotta di San Francesco e gli antri della Noce e del Poggetto un tempo utilizzate come luoghi di culto e per le sepolture. A breve distanza dall’area archeologica è stato istituito l’Archeodromo di Belverde, un percorso didattico che completa il quadro delle attività legate al museo.

Indirizzo: Palazzo Comunale, via Roma 37

Orari:
Luglio – Settembre: martedì-domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Ottobre – Giugno: lunedì, mercoledì e venerdì 10.00-13.00; martedì e giovedì 10.00-13.00 e 16.00-18.00; sabato-domenica, festivi e prefestivi 10.00-13:00 e 15.00-17.00
Aperto anche su prenotazione per gruppi di almeno 10 persone

Biglietti: intero 4 euro; ridotto 3 euro
Parco e Archeodromo: intero 6 euro; ridotto 5 euro
Cumulativo Museo, Parco e Archeodromo: 7 euro
Cumulativo ridotto con visita guidata (scuole): 5,50 euro

Sito web

A due passi dal Palazzo Comunale si raggiunge la Collegiata della Santissima Trinità. La chiesa, costruita tra XII e XIII secolo, conserva alcuni affrescchi di fine XV secolo tra cui una Assunzione della Vergine attribuita al Pinturicchio. Continuando oltre la collegiata da una parte si può prendere via dello Steccato da cui si può godere di un bel panorama, e dall’altro si segue su via Rosini che porta verso la Rocca, non visitabile in quanto proprietà privata.

Cetona cosa vedere: Collegiata della Santissima Trinità a Cetona
Collegiata della Santissima Trinità (Photo by LigaDue / CC BY)

Cosa vedere nelle vicinanze di Cetona

Oltre alla già citata area archeologica, nelle vicinanze di Cetona vi segnaliamo l’ex convento di Santa Maria a Belverde, due chilometri a sud dal borgo, composto da tre oratorii che contengono vari affreschi datati tra XIV e XV secolo.

Rimanendo nella zona della val di Chiana, da Cetona potete raggiungere velocemente San Casciano dei Bagni (16 km), Sarteano (7 km), Chiusi (10 km) e Chianciano Terme (16 km).

Come arrivare a Cetona

In treno: la stazione più vicina è quella di Chiusi Scalo (8 km), da lì si può proseguire in bus (linea T10 di Siena mobilità)

In bus: da Siena occorre fare ben due cambi: linea 112 fino a Montepulciano, linea FT4 fino a Chianciano ed infine linea FT5. Tutte le linee sono gestite da Siena mobilità. Anche da Arezzo servono due cambi: LS5 (Etruria mobilità) fino a Bettolle, ST3 fino a Chiancinao e poi FT5.

In auto: da Firenze (130 km), Arezzo (73 km) e Siena (90 km) si deve prendere l’autostrada A1 fino all’uscita Chiusi-Chianciano, si prosegue verso Chiusi su SP146 e infine si svolta verso Cetona su SP20 e SP231. Venendo da Roma l’uscita autostradale giusta è quella di Fabro.



Booking.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi Privacy Policy