Val d'Orcia
Val d'Orcia

Cosa vedere a Castiglione d’Orcia e nei dintorni

Castiglione, un borgo nel cuore della val d’Orcia

Castiglione d’Orcia sorge ad un’altitudine di 540 metri sopra un colle che si eleva sul fondovalle dell’Orcia. Tipico borgo rustico toscano, ha nella piazza dedicata al pittore Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta, il suo centro.

Le prime notizia del borgo risalgono al 714 quando figurava tra i possedimenti della potente famiglia degli Aldobrandeschi. Nel 1252, Castiglione diventò un libero comune, ma già nel corso del XIV secolo entrò nell’orbita della Repubblica di Siena che concesse il controllo del centro ai Piccolomini prima ed ai Salimbeni poi.  Quando Siena fu definitivamente sconfitta da Firenze, anche Castiglione entrò a far parte dei territori fiorentini.

Piazza Vecchietta a Castiglione d'Orcia
Piazza Vecchietta a Castiglione d’Orcia (Photo by Fabio Poggi / CC BY)

Cosa vedere a Castiglione d’Orcia

Castiglione d’Orcia è veramente un borgo delizioso in grado di regalare molte sorprese. I principali punti di interesse sono Piazza Vecchietta dove si trova un bel pozzo in travertino del XVI secolo, la Rocca Aldobrandesca, la Pieve dei Santi Stefano e Degna, la Chiesa di Santa Maria Maddalena e la Sala d’Arte San Giovanni che si trova nella sede della Confraternita di San Giovanni.

Rocca Aldobrandesca

Il monumento di maggior importanza del borgo è la Rocca Aldobrandesca, di cui rimangono ampi tratti di mura e buona parte del cassero. La rocca fu di proprietà degli Aldobrandeschi prima e di Siena poi e, così come la vicina Rocca a Tentennano, era posta a dominio dell’importantissima via Francigena.

Rocca Aldobrandesca a Castiglione d'Orcia
Rocca Aldobrandesca Castiglione d’Orcia (Photo by Senpai / CC BY )

Pieve dei santi Stefano e Degna

Poco distante, in posizione periferica troviamo la pieve dei santi Stefano e Degna. Di fondazione medievale, la chiesa conserva in facciata un bel portale quattrocentesco.
All’interno sono conservati alcuni affreschi di scuola senese del primo Cinquecento ed una grande tavola “Madonna in trono col Bambino e santi“, datata 1531, di Giovanni di Bartolo.
Altre opere provenienti da questa chiesa ed attribuite a Simone Martini, Pietro Lorenzetti e Vecchietta, sono state trasferite nella Pinacoteca di Siena.

Castiglione d'Orcia cosa vedere: Pieve dei Santi Stefano e Degna a Castiglione d'Orcia
Pieve dei Santi Stefano e Degna a Castiglione d’Orcia (Photo by LigaDue / CC BY)

Sala d’Arte San Giovanni

Situata nel cuore del borgo, all’interno della sede della Confraternita di San Giovanni, la Sala d’Arte San Giovanni custodisce alcune opere di grande valore realizzate da alcuni grandi maestri della scuola senese dei secoli XIV e XV: Simone Martini, Giovanni di Paolo e Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta. Oltre alle opere di questi maestri, sono qui conservati anche alcuni arredi liturgici provenienti dalle chiese di Castiglione e dei dintorni.

Per informazioni sugli orari di apertura e i biglietti, vi consiglio di visitare il sito dei Musei Senesi.

Cosa vedere nelle vicinanze di Castiglione d’Orcia

Castiglione d’Orcia si trova in una posizione assolutamente centrale della val d’Orcia. Il suo territorio comunale è ricco di punti di interesse che possono essere raggiunti molto rapidamente. I principali sono:

Rocca d’Orcia

Rocca d’Orcia è veramente a due passi da Castiglione d’Orcia (nel senso che ci potete andare letteralmente a piedi!). Questo piccolissimo centro è caratterizzato dalla presenza di una bellissima fortezza, la Rocca a Tentennano, che fa il paio con la Rocca Aldobrandesca di Castiglione. La rocca erge imponente su uno sperone di roccia ed offre una vista panoramica mozzafiato che spazia dal Monte Amiata fino alle Terre di Siena.

Bagni San Filippo

Bagni San Filippo è una delle località termali più affascinanti di tutta la Toscana. In questo piccolo centro troviamo sia una stabilimento termale attrezzato che delle terme libere. In particolare le terme libere si trovano in un contesto davvero unico e suggestivo.

Ripa d’Orcia

Situato in una bella posizione a pochi chilometri da Castiglione, Ripa d’Orcia è un piccolo borgo medievale storicamente legato alla Repubblica di Siena. I principali punti di interesse sono la Chiesa di Santa Maria della Neve e soprattutto il Castello di Ripa d’Orcia che oggi è adibito a struttura ricettiva.

Ripa d'Orcia
Ripa d’Orcia (Photo by Eugen Kalloch / CC BY)

Se state organizzando un itinerario in Val d’Orcia, vi consiglio di prendere in considerazione sia gli altri centri principali Montalcino, San Quirico d’Orcia, PienzaRadicofani, che il centro termale di Bagno Vignoni e la meravigliosa Abbazia di Sant’Antimo.

Come arrivare a Castiglione d’Orcia

Castiglione d’Orcia si trova a circa 55 chilometri di distanza da Siena, circa un’ora di macchina.

In auto: da Siena si deve prendere la Strada Regionale 2 Cassia fino a Bagno Vignoni; da lì si prosegue su SP323 fino a destinazione.
Chi proviene da sud con l’autostrada l’A1 deve prendere l’uscita Chiusi/Chianciano e poi proseguire su SP146 verso di Chianciano Terme. Da lì si devono seguire le indicazioni per Castiglione d’Orcia che si trova a 25 chilometri circa.

In bus: da Siena si deve prendere la linea 112 fino a San Quirico d’Orcia e poi la linea 52A fino a Castiglione; entrambi i collegamenti sono gestiti da Siena Mobilità.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy