Monte Amiata
Monte Amiata

Visitare Arcidosso sul Monte Amiata

Arcidosso un suggestivo borgo medievale del Monte Amiata

Arcidosso è uno dei principali centri abitati del Monte Amiata. Questo suggestivo borgo si è sviluppato intorno alla Rocca Aldobrandesca creando un agglomerato quasi piramidale che ha il suo vertice proprio nell’antico castello.

Arcidosso
Arcidosso (Photo by  Razvan Orendovici / CC BY)

Arcidosso cosa vedere

  • Sanntuario della Madonna delle Grazie
  • Rocca
  • Chiesa di San Niccolò
  • Museo di arte e cultura orientale
  • Chiesa di San Leonardo

Santuario della Madonna delle Grazie

Arrivando dalla Strada Provinciale di Arcidosso, poco fuori dalle mura che delimitano il borgo troviamo il santuario della Madonna delle Grazie (o della Madonna dell’Incoronata). Eretta nel 1348 dopo la peste, fu rimaneggiata più volte a partire dalla fine del secolo seguente. Non mancano opere di interesse al suo interno; tra queste citiamo uno stendardo raffigurante la Vergine in gloria tra i Santi Sebastiano e Rocco di Ventura Salimbeni e una Madonna col Bambino attribuita a Pellegrino di Mariano.

Arcidosso cosa vedere: Santuario della Madonna delle Grazie ad Arcidosso
Santuario della Madonna delle Grazie (Photo by Giovanni Casalini / CC BY)

La visita al borgo

Il centro storico di Arcidosso è suddiviso in tre terzieri: Castello, Codaccio e Sant’Andrea.

Il terziere di Castello rappresenta il cuore del paese, qui hanno sede la Rocca degli Aldobrandeschi, la chiesa di San Niccolò e il Teatro degli Unanimi che, essendo stato fondato nel 1741 è il più antico teatro della provincia.

La Rocca

La rocca di Arcidosso ha un’origine davvero remota, pare infatti che la sua costruzione sia iniziata durante il IX secolo. Nel corso di tutto il Medio Evo, la rocca è stata oggetto di numerosi interventi volti a potenziarne le strutture. La torre principale del castello, ad esempio, venne eretta intoro al 1100. Gli ultimi interventi di epoca medievale sono opera della Repubblica di Siena che dopo numerosi tentativi riuscì ad espugnare la fortezza nel 1331. Oggi la rocca, interamente visitabile, ospita due musei (uno sul medioevo ed uno su David Lazzaretti) ed è spesso teatro di manifestazioni culturali ed eventi vari.

Arcidosso cosa vedere: Rocca Aldobrandesca di Arcidosso
Rocca Aldobrandesca (Photo by Sailko / CC BY)

Chiesa di San Niccolò

La chiesa di San Niccolò, patrono di Arcidosso, si trova nelle immediate vicinanze del castello. Edificata intorno alla metà del XII secolo, la chiesa fu ampliata nel corso del ‘600 fino ad inglobare anche il vicino oratorio di Santa Croce. Un restauro eseguito tra il 1934 e il 1943 la ha dato l’attuale aspetto neoromanico.

Museo di Arte e Cultura Orientale

Nella piazza del Castello ha la sua sede il Museo di Arte e Cultura Orientale. Si tratta di un “imprevisto” museo dedicato all’arte e alla cultura del Tibet e del centro Asia. Progettato ed ideato dal professor Namkhai Norbu, il percorso museale si avvale di vari contenuti multimediali che accompagnano le opere d’arte, i costumi, le offerte votive e tutti gli altri reperti esposti.

Indirizzo: Piazza del Castello 1

Sito web

Muovendoci dalla piazza della rocca in direzione del terziere di Codaccio, si passa dalla Porta dell’Orologio, una delle porte cittadine, chiamata così per via dell’orologio che vi fu installato durante il rifacimento ottocentesco.

Arcidosso cosa vedere: Porta dell'Orologio ad Arcidosso
Porta dell’Orologio (Photo by Matteo Vinattieri / CC BY)

Chiesa di San Leonardo

Situata nel terziere di Codaccio, la chiesa di San Leonardo (XII secolo) custodisce alcune opere di pregio come la Decollazione di San Giovanni Battista di Francesco Vanni e le due statue lignee che rappresentano Sant’Andrea e San Processo.

Arcidosso cosa vedere: Chiesa di San Leonardo
Chiesa di San Leonardo (Photo by Matteo Vinattieri / CC BY)

Cosa vedere nei dintorni di Arcidosso

Nei dintorni segnaliamo la Pieve de Lamulas e il paesino di Montelaterone oltre agli altri borghi dell’Amiata come Santa Fiora, Abbadia San Salvatore e Piancastagnaio.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi Privacy Policy