Maremma
Maremma

10 cose da vedere a Grosseto

Grosseto, cosa vedere nel capoluogo della Maremma

Tra i capoluoghi di provincia della Toscana, Grosseto non è tra i più famosi a livello turistico. A nostro avviso però, il capoluogo maremmano merita assolutamente una visita approfondita.
Il piccolo centro storico di Grosseto, racchiuso tra le mura medicee, custodisce diversi tesori architettonici ed alcuni musei interessanti.

Proviamo a stilare una lista di 10 cose da vedere a Grosseto.

Chiesa di San Francesco

La chiesa di San Francesco sorge nell’omonima piazza, al posto di un precedente edificio benedettino. La chiesa (XIII secolo) presenta una sobria facciata a capanna aperta dal portale, arricchito da un affresco in lunetta, e da un rosone. L’interno, ad una navata, conserva un crocifisso su tavola (1285 circa) di attribuzione incerta (tra le ipotesi Duccio di Buoninsegna, il Maestro di Badia a Isola e Guido di Graziano).

10 cose da vedere a Grosseto - chiesa di San Francesco
Chiesa di San Francesco (Photo by Geobia / CC BY)

Museo archeologico e d’arte della Maremma

Il museo si trova Piazza Baccarini 3, nel palazzo che un tempo era il tribunale. L’esposizione è articolata in cinque sezioni (40 sale), e ripercorre la storia della Maremma dalla preistoria fino all’età moderna attraverso le testimonianze archeologiche e le opere d’arte. Particolarmente importante è la sezione dedicata all’antica città etrusca di Roselle che fu fondata durante l’età del Ferro.

Orari:
Giugno-Settembre: Martedì-Venerdì: 10.00-18.00; Sabato, Domenica e Festivi: 10.00-13.00 e 17.00-20.00
Ottobre-Marzo: Martedì-Venerdì: 9.00-14.00; Sabato, Domenica e Festivi: 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Aprile-Maggio: Martedì-Venerdì: 9.30-16.00; Sabato, Domenica e Festivi: 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Giorni di chiusura: Lunedì non festivi, 25 Dicembre, 1 Gennaio e 1 Maggio.

Biglietti: intero 5 euro; ridotto 2,50 euro

Grosseto Museo archeologico e d'arte della Maremma
Museo archeologico e d’arte della Maremma (Photo by Sailko / CC BY)

Museo Diocesano di Arte Sacra

Il Museo d’Arte Sacra è allestito all’ultimo piano dello palazzo in cui si trova anche il museo archeologico. La collezione è composta soprattutto dal opere provenienti dalle chiese della Diocesi di Grosseto.
Tra queste: Giudizio Universale (XIII secolo) attribuito a Guido da Siena e Madonna delle Ciliege (metà XV secolo) opera di Stefano di Giovanni detto “II Sassetta”.

10 cose da vedere a Grosseto - Madonna delle Ciliege
Madonna delle Ciliege

Chiesa di San Pietro

Situata su Corso Carducci, la principale via del centro storico, la Chiesa di San Pietro è la più antica di Grosseto. Sebbene sia stata nei secoli ampiamente rimaneggiata e circondata da nuovi edifici, la Chiesa (stile romanico) conserva ancora alcuni dei suoi tratti originari.

Grosseto Chiesa di San Pietro
Chiesa di San Pietro (Photo by Vinattieri Matteo / CC BY)

Duomo di San Lorenzo

Iniziato nel 1294, il Duomo fu completato solo nel corso del Quattrocento per poi essere rimaneggiato in varie occasioni. La cattedrale presenta sia elementi in stile romanico che gotico. Il paramento murario è costituito da fasce di marmo bianco alternate a fasce, più sottili, di marmo rosso. L’interno, a croce latina su tre navate, custodisce alcune opere interessanti come l’acquasantiera (1506), il fonte battesimale (1470) e l’altare della Madonna delle Grazie.

Grosseto Duomo di San Lorenzo
Duomo di San Lorenzo (Photo by Sailko / CC BY)

Piazza Dante Alighieri

Alla destra del Duomo e contigua con la sua piazza si apre Piazza Dante Alighieri. Al centro della piazza si erge una statua in onore di Leopoldo II e tutt’intorno sorgono una serie di bei palazzi con i loro porticati.

10 cose da vedere a Grosseto piazza dante alighieri
Piazza Dante Alighieri (Photo by Allie Caulfield / CC BY)

Palazzo Aldobrandeschi

Noto anche come Palazzo della Provincia, Palazzo Aldobrandeschi sorge al posto dell’antico Palazzo del Podestà. Infatti, sebbene sia costruito in stile neogotico con richiami al medioevo senese, questo edificio è stato eretto tra il 1900 e il 1903.

Grosseto Palazzo Aldobrandeschi
Palazzo Aldobrandeschi (Photo by Gabriele Delhey / CC BY)

Le Mura di Grosseto

Il primo circuito murario di cui era dotata Grosseto risale al periodo della dominazione di Siena, successivamente, quando Grosseto entrò a far parte del Granducato di Toscana (XVI secolo), le mura furono ricostruite e ammodernate per volontà del Granduca Francesco I de’ Medici. In questa circostanza la cinta muraria fu dotata di sei bastioni angolari uno dei quali, sul lato est, è occupato dalla fortezza che inglobò l’antico cassero senese.

Un’ulteriore modifica avvenne nell’Ottocento quando le mura, ormai senza una reale funzione militare, furono riadattate al fine di ospitare viali e giardini pubblici. Oggi è possibile passeggiare lungo l’intero tracciato che misura poco meno di tre chilometri.

Bastione della fortezza di Grosseto
Bastione della fortezza (Photo by Allie Caulfield / CC BY)

Museo di storia naturale della Maremma

Il Museo è pensato per luogo di incontro tra la comunità scientifica e il grande pubblico. Attraverso il lungo percorso espositivo, articolato su due piani, e grazie alle attività didattiche proposte il museo approfondisce le tematiche legate agli habitat naturali e al mondo della natura in genere.

Orari:
16 settembre-14 giugno: Martedì-Venerdì 9.00–13.00; Sabato 9.00–13.00 e 16.00–20.00; Domenica e festivi 16.00–20.00
15 giugno-15 settembre: Martedì-Venerdì 9.00–13.00; Sabato: 10.00-13.00 e 17.00-20.00; Domenica e festivi 17.00-20.00
Chiuso il Lunedì

Biglietti: intero 5 euro; ridotto 3 euro; scolaresche 2 euro; famiglie 12 euro

Sito ufficiale

La Fortezza Medicea

La Fortezza Medicea si compone di alcuni edifici costruiti nel corso del ‘500 attorno al precedente cassero senese (1344-1345). Il complesso occupa uno dei bastioni posti sul lato orientale delle mura cittadine.
Di forma pentagonale, la fortezza è una vera e propria cittadella fortificata dotata anche di due bastioni rivolti verso il centro abitato, è evidente che questa struttura era stata pensata anche per la difesa da attacchi interni.

Grosseto Fortezza Medicea
Fortezza Medicea (Photo by trolvag / CC BY)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l’informativa estesa sui cookie. All’interno del sito c’è sempre un link all’informativa estesa. Cliccando sull’apposito tasto acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi Privacy Policy